Informazioni utili e importanti per mantenere sana la vostra bocca

Cos’è la placca batterica?

La placca batterica è un aggregato di germi tenacemente adesi tra loro e alle superfici dentali, che viene definito anche biofilm.

Il metabolismo di questi batteri è dipendente dalla presenza degli zuccheri all’interno del cavo orale, che vengono utilizzati per ricavare energia e per produrre sostanze adesive che permettano di aderire più tenacemente alle superfici dentali.

Già dopo pochi minuti dallo spazzolamento, i denti si ricoprono di una pellicola acquisita, formata da uno strato di mucoproteine salivari, che viene rapidamente colonizzata dai microorganismi presenti nel cavo orale.

LA PLACCA BATTERICA SI FORMA GIÀ DOPO 12 ORE DALLA SEDUTA DI IGIENE ORALE PROFESSIONALE.

La placca batterica può essere rimossa esclusivamente attraverso la detersione meccanica. Non è sufficiente utilizzare il collutorio. Per questo motivo le zone in cui essa si deposita più facilmente sono quelle che sfuggono all’autodetersione e ad un’igiene orale approssimativa.

ATTENZIONE! All’interno di 1 mm cubo di placca sono contenuti circa 300 milioni di batteri patogeni.

Con il tempo, per la deposizione di sali di calcio, la placca batterica diventa via via caseosa, cretosa, fino a diventare tartaro, un addensamento giallastro durissimo che non può essere rimosso neanche con lo spazzolino ma solo con strumenti ad ultrasuoni professionali.

LA PLACCA NON RIMOSSA SI TRASFORMA IN TARTARO DOPO 72 ORE.

L’unica soluzione è avere un ottimo controllo meccanico domiciliare della placca in modo da prevenire la formazione di tartaro.